CoachMag n.39 – Perchè diventare Coach e Formatore

0

Benvenuti cari lettori nel nuovo numero di CoachMag!

Perché diventare Coach e Formatore: è il nuovo, ricco e denso Focus sul quale si concentrano le 100 pagine che seguono.

La nostra rivista, l’unica in Italia dedicata ai professionisti del Coaching e della Formazione, si è presa l’alto compito (grande responsabilità!) di portare le menti e i cuori dei Coach, Formatori e Trainer che ci seguono a quello che ci piace chiamare “il livello superiore” della loro professionalità ed efficacia. Scegliamo temi che possano fare la differenza: per voi che li leggete, li studiate, li fate vostri, per noi della Redazione che andiamo sempre alla ricerca delle fonti, della verità e della saggezza che sono insite nelle nostre professioni.

E allora, in un periodo storico nel quale – soprattutto in Italia – Coach e Formatori sembrano spuntare da ogni dove, ecco che vi porgiamo la domanda delle domande, quella dalla quale tutto ha avuto origine: perché ho scelto di diventare Coach?

Lo sappiamo bene: spesso è più importante la domanda stessa, che non la sua risposta. La domanda ci ricorda come la perfetta coerenza tra valori, pensieri, parole e azioni possa portare a vestire questa professione come il nostro abito più bello, l’abito che diventa la nostra identità.

È la domanda fondamentale che ci permette di attirare i clienti giusti, quelli che stanno aspettando proprio noi, perché vibrano in sintonia con ciò che trasmettiamo e che riconoscono in loro. I clienti che, ricordiamolo sempre, sono i veri protagonisti, e meritano ogni istante di essere al centro.

Si aggiungono poi nuovi strumenti sfogliando CoachMag: diamo il via (ed è un grande ritorno!) alla rubrica dedicata all’Intelligenza Linguistica, tenuta dal magistrale Paolo Borzacchiello: l’obiettivo della rubrica è ampliare la consapevolezza del significato reale che hanno le parole e degli effetti che producono in chi le ascolta, per comunicare in modo efficace e ottenere esattamente il risultato che si desidera.

Acquisire nuove competenze è quanto mai necessario, soprattutto ora che stiamo vivendo un passaggio molto importante per il mondo del Coaching: si riunisce infatti periodicamente alla sede dell’UNI (Ente Italiano di Normazione), la Commissione Tecnica per i lavori di progetto della norma “Attività professionali non regolamentate – Coach”. Della Commissione Tecnica faccio recentemente parte io stessa, in qualità di Coach e di direttore di CoachMag.

Ho deciso di partecipare attivamente ai lavori, in quanto il 12 novembre 2015 è entrata in vigore la prima norma tecnica in materia di Coaching: UNI 11601/2015. Ho ritenuto che i tempi fossero maturi per una presenza attiva e partecipativa di CoachMag alla commissione tecnica per i lavori di progetto della norma: i nostri lettori quest’anno sfiorano il migliaio, e rappresentano uno spaccato molto significativo del panorama del Coaching italiano. Troverete nella rubrica Osservatorio un articolo dettagliato in merito, per tenervi come sempre aggiornati e informati con notizie di prima mano.

Siamo infinte estremamente grati e onorati di annunciare che CoachMag è stata premiata quale miglior rivista italiana nel settore del Coaching dall’Associazione Italiana Coach, associazione professionale che riunisce i Coach Professionisti Italiani di ogni categoria: un riconoscimento che dedichiamo a tutti voi lettori che in questi anni avete contribuito a renderci grandi!

Grazie e continuate a seguirci… abbiamo in serbo grandi sorprese per lo sviluppo del Coaching italiano!

Buona lettura! Il vostro Direttore, Natascia Pane

INDICE

Diventare coach: Perché il Coach?, di Pier Paolo Colasanti; La cassetta degli attrezzi: Oltre a convinzioni e valori: lavorare per un miglioramento totale e profondo, di Alfredo Molgora; Il potere della PNL: Trainer o Coach? Questo non è il problema, di Alessandro Mora; Intelligenza Linguistica: Si fa presto a dire ricalco, di Paolo Borzacchiello; Il lato oscuro del Coaching: Io ho sempre fatto un po’ il Coach con i miei…, di Luca Berni; Spiritualità: il Coach maestro di se stesso: Voce del verbo “Essere Coach”, di Lucia Merico; Il Personal Branding del Coach: Sei tasselli per guidare la tua scelta, di Serenella Panaro; Sulle Spalle dei Giganti: Il gigante, Kathleen La Valledi Marco Valerio Ricci

EveryDay Hero: lo Storytelling per i Coach: I limiti, come le paure, sono soltanto un’illusione, di Giuseppe Montanari; Il Formatore Eccellente: Non farti usare dai supporti didattici, di Max Formisano; Il Potere del Cervello Quantico: La terza (strana ma affascinante) motivazione, di Italo Pentimalli; Osservatorio CoachMag: La prima norma tecnica in materia di Coaching UNI 11601/2015; Assegnato a CoachMag il Premio “Miglior Magazine del Coaching in Italia”, di Natascia Pane; Silenzio! Parla il corpo: Robin Sharma: Il linguaggio del corpo della semplicità, di Francesco di Fant; Indossa il tuo obiettivo: Louise Hay: l’eleganza al servizio degli altri, di Elisa Scagnetti; Le parole del coaching: Persona, di Mattia Rossi;

Inchieste: Scuole di Coaching, tutto ciò che c’è da sapere, XXIII puntata: YADA, Youth Awareness Development Academy, di Natascia Pane; #IlCoachingInDiretta, Libri in gocceAgenda eventi.

COME ACQUISTARE

Cliccando questo link vi ritroverete nella pagina corrispondente del nostro Shop, dove ordinare la vostra copia della rivista nella modalità preferita (digitale o cartacea+digitale)

Share.

Leave A Reply