CoachMag n.56 – Diventare Coach e Formatore: come scegliere la scuola che fa per te

9,9014,90

COME ACQUISTARE

Scegli se ricevere la tua copia della rivista in formato digitale (euro 9,90) oppure cartaceo + digitale (euro 14,90). Una volta scelta l’opzione da te preferita, premi il tasto Acquista per aggiungere la rivista al tuo carrello.

Al termine degli acquisti, scegli se pagare tramite PayPal, carta di credito o bonifico bancario. Se hai scelto la copia digitale, immediatamente dopo l’acquisto riceverai un’email con il link per lo scaricamento. Se invece hai scelto la versione cartacea, la riceverai dopo qualche giorno all’indirizzo di posta da te indicato. Alla conferma dell’ordine riceverai comunque anche la copia digitale del numero di CoachMag da te acquistato. Spediamo in tutta Italia! 

Continua a leggere sotto cosa contiene CoachMag n.56!

Svuota

Product Description

DIVENTARE COACH E FORMATORE: COME SCEGLIERE LA SCUOLA CHE FA PER TE

Buongiorno carissimi lettori e ben arrivati nel nuovo numero di CoachMag, il n. 56!

100 nuove pagine vi attendono, dedicate a un tema estremamente rilevante per ogni Coach e Formatore professionista che si rispetti, o che vuole diventare davvero tale: come scegliere la Scuola di Coaching e di Formazione che fa per te?

Apriamo con la domanda delle domande, che ciascuno di noi dovrebbe essersi fatto a inizio carriera – e che consiglio di continuare a farsi anche negli anni seguenti: ma tu, perché vuoi fare il Coach e il Formatore?

A questa domanda, ne segue una ancora più potente: quali sono i tuoi valori? E si allineano con quelli della Scuola che hai scelto?

Perché, se è vero che si fa presto a dire Scuola, e che l’offerta italiana in questo periodo storico è quanto mai ampia e variegata, avere dei criteri saldi e inequivocabili che ti aiutino a scegliere con chi studiare, e con chi specializzarti poi, è tutt’altro che facile.

Essere Coach è differente dal fare il Coach e tu, Coach, non mentire a te stesso: un vero professionista si riconosce dai risultati che porta nella vita dei clienti che incontra. Stai portando questi risultati, come Coach, come Formatore o come Trainer?

I corsisti che escono dalla tua Scuola, e che diplomi con il titolo che affidi loro, sono in grado di affrontare davvero il mercato con successo (il successo del cliente, prima di tutto) o annaspano tra protocolli di Coaching improbabili, non sapendo muoversi nella struttura di una sessione, impreparati di fronte ai casi più delicati e complessi, ingabbiati in tecniche che non hanno imparato a padroneggiare davvero, tesi e insicuri – anche se si mostrano spavaldi – e sempre sul filo del rasoio tra un ego smisurato e la sindrome dell’impostore?

E chi verifica che una Scuola eroghi davvero competenze reali, quelle che servono e delle quali non si può fare a meno, e che lo faccia con le intenzioni, le modalità e le tempistiche migliori? Chi controlla i controllori e sulla base di cosa li può controllare?

Nelle pagine che seguono, scopriremo i criteri fondamentali per essere un Trainer professionista eccellente, che sa coniugare competenze e capacità del fare con l’autorevolezza e l’efficacia nell’insegnare.

Una figura estremamente complessa, quella del Trainer: a tenere il corso in aula, c’è un uomo o una donna la cui vita è coerente con ciò che trasmette? Sa portare risultati anzitutto per sé? Lo puoi verificare? E cosa ne pensano i suoi studenti?

In questo mercato così affollato di offerte, sarà sicuramente capitato anche a te di voler seguire i corsi di più Scuole diverse, di esserti formato con Trainer dagli stili estremamente differenti – quando non distanti – tra loro, e probabilmente sei sempre alla ricerca di quel qualcosa in più, che ti permetta di diventare ogni giorno un Coach e un Formatore migliore.

E sarà forse capitato anche a te di sentirti confuso. Sembrano tutti così uguali ma diversi, tutti così bravi, tutti così vincenti. La tua esperienza ti ha già fatto comprendere che non è proprio così: se esistono tanti Fuffacoach e Fuffaformatori, esistono anche tanti Fuffatrainer e tante Scuole che, purtroppo, di Scuola hanno solo il nome.

E allora, passa al vaglio tutte le informazioni che ti forniamo nelle pagine seguenti: se ti stai affacciando ora al mondo del Coaching e della Formazione, o se sei alla ricerca di una nuova specializzazione nella tua già avanzata carriera professionale, ti auguro di trovare ispirazione nelle nostre rubriche e validi criteri di scelta che forse, finora, non avevi ancora considerato.

Se sei tu stesso un Trainer e hai fondato la tua Scuola, studia queste pagine di CoachMag come se fossero il tuo “manuale delle istruzioni” per creare o ristrutturare il percorso che proponi.

Studia. Studia ancora, studia meglio, tu per primo, ciò che andrai poi a trasmettere in aula. Non c’è limite all’evoluzione che un Trainer può desiderare per se stesso.

Noi esseri umani impariamo l’uno dall’altro, continuamente: onoriamo questo grande rito di trasmissione delle conoscenze e alziamo l’asticella di tutte le Scuole di Coaching e di Formazione italiane… ne può solo venire del bene, a tutti noi, non pensate?

Buona lettura dal vostro direttore,

Natascia Pane

INDICE

MOTIVAZIONE Tutta un’altra vita: Tutto un altro Coaching, il Potere delle domande e lo Zucchero, di Lucia Giovannini; Spiritualità: il Coach maestro di se stesso: Scelte e decisionidi Lucia Merico; Pratiche quotidiane di felicità: Non mentire a te stesso, di Richard Romagnoli.

PROTOCOLLI Il potere della PNL: I 5 criteri per diventare un Coach e Trainer professionista, di Alessandro Mora; La cassetta degli attrezzi: Ma tu una decisione, la prendi o la crei?, di Alfredo Molgora; Il Cinema insegna: Come scegliamo le nostre guide? Chiediamolo all’esperto per eccellenza: il cinema., di Virginio De Maio; Sport Coaching: quando la gara si svolge nella testa: Una scelta di pancia, ma consapevole, di Giulia Momoli.

BUSINESS Quell’extra nell’ordinario: il Coaching nelle organizzazioni: La scelta semplice (che sembra difficile), di Claudio Belotti; Il lato oscuro del Coaching: Dieci piccoli suggerimenti, di Luca Berni; Il Formatore Eccellente: Passione, Persistenza, Crescita e Integrità, di Max Formisano; Il personal branding del Coach: Si fa presto a chiamarla Scuola, di Serenella Panaro; Coaching break: il marketing del Coach: Il Ciclo di Diffusione delle Innovazioni, di Giuseppe Montanari; Coaching on line: come portare la tua attività sul web: Scuole on line: si può fare!, di Elisa Scagnetti.

RELAZIONI Negoziazione strategica: vincere senza conflitti: Hai paura di essere scoperto?, di Nicola Riva; Silenzio! Parla il corpo: Discipline e percorsi per diventare esperti di Linguaggio del Corpo, di Francesco di Fant; Parent Coaching: il Coaching dedicato alle famiglie: Come scegliere la Scuola di Parent Coaching più adatta per te, di Veronica Remordina.

AGGIORNAMENTI The Origins: oltre la PNL, il Coaching e la motivazione: Conoscere la storia per fare scelte migliori, oggi!, di Marco Valerio Ricci; ; #STAYSTRONG: gli eventi benefici di Natascia Pane in collaborazione con CoachMag; #IlCoachingInDiretta: FuffaMarketing per Coach e Formatori: come difenderti; Agenda eventi; Libri in gocce; I lettori di CoachMag; #100minutescoaching; CoachMag Club, il Club del Coach Eccellente.