La camicia di Sir Richard Branson

0

“Se vuoi distinguerti dalla folla, dai alle persone un motivo per non dimenticarti” – Richard Branson

Oggi inauguro questa rubrica mettendo il naso nel guardaroba di un uomo a me davvero molto caro: Sir Richard Branson, il celebre imprenditore britannico, fondatore del Virgin Group!

Il tema di questo numero mi ha portato a chiedermi: “Ma i coach, o i professionisti in generale, dove imparano a vestirsi?”

Luca Berni, intervistato sulla pagina Facebook di CoachMag, ci ha ricordato che il cliente “compra” il coach, non il coaching. Quindi mi domando: quando andiamo a farci conoscere dai potenziali clienti, ci presentiamo a loro con un’immagine che rappresenta chi siamo veramente o indossiamo quello che crediamo loro si aspettino? 

Alla luce di questa riflessione ho pensato che Sir Richard Branson fosse l’esempio perfetto per rispondere a questa domanda.

Chi ha letto qualcosa di lui, o ha avuto la fortuna di conoscerlo, sa che tutto quello che fa deve divertirlo. È una persona sportiva, fuori dalle regole, amante delle sfide e tutte queste sue caratteristiche si possono percepire chiaramente dal suo abbigliamento, tanto semplice quanto d’impatto, soprattutto nel suo ambiente. In un mondo fatto di dress code formali, lui ha rotto gli schemi e ha scelto uno stile che gli permettesse di essere totalmente a proprio agio e che oggi, a distanza di anni, ancora lo contraddistingue: una camicia bianca, coi primi bottoni lasciati aperti e, se proprio l’occasione la richiede, una giacca scura.

Ecco il primo insegnamento di Sir Richard Branson che dovremmo fare nostro: 

crea un guardaroba composto solo da capi che dicano chi sei veramente!

Il look di Branson rispetta appieno il suo obiettivo, che nel Feng Shui Fashion Styling identificheremmo con l’energia Legno. Desidera per sé e per le sue aziende crescita ed espansione continui e la realizzazione dei suoi sogni lo porta a essere sempre in movimento.

Prenditi un attimo e rifletti su queste domande:

Perché mostrarsi al mondo per quelli che non si è? Perché rispettare un dress code che non ci appartiene? Se è vero che il cliente compra il coach, perché non fargli vedere la sua anima autentica anziché nasconderla dietro un’immagine stereotipata?

Il secondo insegnamento di Sir Richard Branson che ritengo davvero importante è quello che lui definisce come il consiglio migliore che potrebbe dare:

“Esponetevi e metteteci la faccia”.

L’immagine offline è importante, ma al giorno d’oggi anche la tua immagine online necessita di autenticità!

Il tuo sito si apre con una tua bella foto che dice chi sei? I tuoi profili social parlano di te? Raccontano il tuo mondo? Quanto sei unico? Quanto la tua immagine pubblica ti distingue dagli altri? Qual è quel dettaglio che ti permette di non essere dimenticato? Ma soprattutto: ci metti la faccia?

Sir Richard Branson ci mette la faccia, sempre, anche nelle situazioni in cui un altro professionista preferirebbe non apparire, come è accaduto dopo lo spaventoso incidente che ha avuto a fine agosto. Ma soprattutto ci mette la faccia quando è il momento di pubblicizzare il proprio business e, soprattutto, lo fa senza prendersi troppo sul serio.

Ed eccoci all’ultimo insegnamento:

rilassati, fatti una risata e smetti di prenderti così sul serio!

Abbiamo visto Sir Richard Branson vestito e truccato da hostess per il lancio della sua compagnia aerea o con un body color carne che lo faceva sembrare completamente nudo, sollevato con una gru nel centro di Time Square a NY per l’uscita della sim telefonica di Virgin o ancora con il costume di una mascotte sportiva a Camana Bay.

Troppo spesso crediamo che i clienti siano attratti dalle realtà in giacca e cravatta ma, se fosse così, come si spiegherebbe il grande successo del gruppo Virgin? 

“Il metodo migliore per imparare qualunque cosa è incominciare a farla” – Richard Branson

Quindi da oggi, se già non lo fai, mostra a tutti la meravigliosa persona che sei, onorati vestendo gli abiti che più ti piacciono, indossando i tuoi colori preferiti e non solo i neri, grigi e blu, sii unico, rompi le regole dell’abbigliamento nel rispetto della tua essenza e porta nel tuo guardaroba quel qualcosa che gli altri non hanno: il tuo io autentico.

Sir Richard Branson ci insegna che non serve indossare abiti ricercati e di valore, basta scegliere un capo che ci rappresenti, che ci faccia sentire a nostro agio, che ci carichi di energia e che parli di noi, per lui è una camicia bianca leggermente sbottonata.

E per te?

(Elisa Scagnetti. consulente d’immagine e contributor CoachMag)

Share.

Leave A Reply