CoachMag n.56 – Diventare Coach e Formatore: come scegliere la scuola che fa per te

0

Buongiorno carissimi lettori e ben arrivati nel nuovo numero di CoachMag, il n. 56!

100 nuove pagine vi attendono, dedicate a un tema estremamente rilevante per ogni Coach e Formatore professionista che si rispetti, o che vuole diventare davvero tale: come scegliere la Scuola di Coaching e di Formazione che fa per te?

Apriamo con la domanda delle domande, che ciascuno di noi dovrebbe essersi fatto a inizio carriera – e che consiglio di continuare a farsi anche negli anni seguenti: ma tu, perché vuoi fare il Coach e il Formatore?

A questa domanda, ne segue una ancora più potente: quali sono i tuoi valori? E si allineano con quelli della Scuola che hai scelto?

Perché, se è vero che si fa presto a dire Scuola, e che l’offerta italiana in questo periodo storico è quanto mai ampia e variegata, avere dei criteri saldi e inequivocabili che ti aiutino a scegliere con chi studiare, e con chi specializzarti poi, è tutt’altro che facile.

Essere Coach è differente dal fare il Coach e tu, Coach, non mentire a te stesso: un vero professionista si riconosce dai risultati che porta nella vita dei clienti che incontra. Stai portando questi risultati, come Coach, come Formatore o come Trainer?

I corsisti che escono dalla tua Scuola, e che diplomi con il titolo che affidi loro, sono in grado di affrontare davvero il mercato con successo (il successo del cliente, prima di tutto) o annaspano tra protocolli di Coaching improbabili, non sapendo muoversi nella struttura di una sessione, impreparati di fronte ai casi più delicati e complessi, ingabbiati in tecniche che non hanno imparato a padroneggiare davvero, tesi e insicuri – anche se si mostrano spavaldi – e sempre sul filo del rasoio tra un ego smisurato e la sindrome dell’impostore?

E chi verifica che una Scuola eroghi davvero competenze reali, quelle che servono e delle quali non si può fare a meno, e che lo faccia con le intenzioni, le modalità e le tempistiche migliori? Chi controlla i controllori e sulla base di cosa li può controllare?

Nelle pagine che seguono, scopriremo i criteri fondamentali per essere un Trainer professionista eccellente, che sa coniugare competenze e capacità del fare con l’autorevolezza e l’efficacia nell’insegnare.

Una figura estremamente complessa, quella del Trainer: a tenere il corso in aula, c’è un uomo o una donna la cui vita è coerente con ciò che trasmette? Sa portare risultati anzitutto per sé? Lo puoi verificare? E cosa ne pensano i suoi studenti?

In questo mercato così affollato di offerte, sarà sicuramente capitato anche a te di voler seguire i corsi di più Scuole diverse, di esserti formato con Trainer dagli stili estremamente differenti – quando non distanti – tra loro, e probabilmente sei sempre alla ricerca di quel qualcosa in più, che ti permetta di diventare ogni giorno un Coach e un Formatore migliore.

E sarà forse capitato anche a te di sentirti confuso. Sembrano tutti così uguali ma diversi, tutti così bravi, tutti così vincenti. La tua esperienza ti ha già fatto comprendere che non è proprio così: se esistono tanti Fuffacoach e Fuffaformatori, esistono anche tanti Fuffatrainer e tante Scuole che, purtroppo, di Scuola hanno solo il nome.

E allora, passa al vaglio tutte le informazioni che ti forniamo nelle pagine seguenti: se ti stai affacciando ora al mondo del Coaching e della Formazione, o se sei alla ricerca di una nuova specializzazione nella tua già avanzata carriera professionale, ti auguro di trovare ispirazione nelle nostre rubriche e validi criteri di scelta che forse, finora, non avevi ancora considerato.

Se sei tu stesso un Trainer e hai fondato la tua Scuola, studia queste pagine di CoachMag come se fossero il tuo “manuale delle istruzioni” per creare o ristrutturare il percorso che proponi.

Studia. Studia ancora, studia meglio, tu per primo, ciò che andrai poi a trasmettere in aula. Non c’è limite all’evoluzione che un Trainer può desiderare per se stesso.

Noi esseri umani impariamo l’uno dall’altro, continuamente: onoriamo questo grande rito di trasmissione delle conoscenze e alziamo l’asticella di tutte le Scuole di Coaching e di Formazione italiane… ne può solo venire del bene, a tutti noi, non pensate?

Buona lettura dal vostro direttore,

Natascia Pane

INDICE

MOTIVAZIONE Tutta un’altra vita: Tutto un altro Coaching, il Potere delle domande e lo Zucchero, di Lucia Giovannini; Spiritualità: il Coach maestro di se stesso: Scelte e decisionidi Lucia Merico; Pratiche quotidiane di felicità: Non mentire a te stesso, di Richard Romagnoli.

PROTOCOLLI Il potere della PNL: I 5 criteri per diventare un Coach e Trainer professionista, di Alessandro Mora; La cassetta degli attrezzi: Ma tu una decisione, la prendi o la crei?, di Alfredo Molgora; Il Cinema insegna: Come scegliamo le nostre guide? Chiediamolo all’esperto per eccellenza: il cinema., di Virginio De Maio; Sport Coaching: quando la gara si svolge nella testa: Una scelta di pancia, ma consapevole, di Giulia Momoli.

BUSINESS Quell’extra nell’ordinario: il Coaching nelle organizzazioni: La scelta semplice (che sembra difficile), di Claudio Belotti; Il lato oscuro del Coaching: Dieci piccoli suggerimenti, di Luca Berni; Il Formatore Eccellente: Passione, Persistenza, Crescita e Integrità, di Max Formisano; Il personal branding del Coach: Si fa presto a chiamarla Scuola, di Serenella Panaro; Coaching break: il marketing del Coach: Il Ciclo di Diffusione delle Innovazioni, di Giuseppe Montanari; Coaching on line: come portare la tua attività sul web: Scuole on line: si può fare!, di Elisa Scagnetti.

RELAZIONI Negoziazione strategica: vincere senza conflitti: Hai paura di essere scoperto?, di Nicola Riva; Silenzio! Parla il corpo: Discipline e percorsi per diventare esperti di Linguaggio del Corpo, di Francesco di Fant; Parent Coaching: il Coaching dedicato alle famiglie: Come scegliere la Scuola di Parent Coaching più adatta per te, di Veronica Remordina.

AGGIORNAMENTI The Origins: oltre la PNL, il Coaching e la motivazione: Conoscere la storia per fare scelte migliori, oggi!, di Marco Valerio Ricci; ; #STAYSTRONG: gli eventi benefici di Natascia Pane in collaborazione con CoachMag; #IlCoachingInDiretta: FuffaMarketing per Coach e Formatori: come difenderti; Agenda eventi; Libri in gocce; I lettori di CoachMag; #100minutescoaching; CoachMag Club, il Club del Coach Eccellente.

COME ACQUISTARE COACHMAG n.56 – Come strutturare la tua offerta da Coach e Formatore

Cliccando questo link ti troverai nella pagina corrispondente del nostro Shop, dove ordinare la tua copia della rivista dal focus “Come strutturare la tua offerta da Coach e Formatore” nella modalità preferita (digitale o cartacea+digitale).

Rimani sempre aggiornato sul mondo del Coaching seguendoci sui nostri social: Facebook e Instagram e Twitter

Share.

Leave A Reply